fbpx

NON SOLO WEDDING PLANNER: il WEDDING STYLIST

“Quando affronto un problema non penso mai alla bellezza, penso solo a risolvere il problema. Ma alla fine, se la soluzione non è bella so che è sbagliata” R.B.Fuller

Questa frase dell’arch. Fuller esprime più che compiutamente quello che è stato sin dall’inizio il mio approccio alla professione di wedding planner e wedding stylist. Occuparsi dello styling del matrimonio significa presiedere a tutte quelle attività legate alla bellezza dell’evento. Queste attività sono collegate l’una all’altra, come all’interno di un unico grande foglio di lavoro, ed il rispetto di questa regola, la coerenza stilistica insomma, è condizione essenziale per la realizzazione dell’armonia generale.

Wedding Planner, Stylist e Designer

In un mondo che, almeno in Italia, non è ancora del tutto cosciente del ruolo del wedding planner, stanno nascendo altre figure le cui attività corrono parallele a quella dei cosiddetti “organizzatori puri” per occuparsi di altri aspetti legati alla realizzazione del progetto matrimonio.

Proviamo insieme a fare un po’ di chiarezza?

Il ruolo del wedding planner è di natura tecnica e legato all’ottimizzazione di una lunga serie di scelte compiute insieme e per il cliente.

Questa serie di operazioni conduce alla realizzazione di un evento complesso per definizione, il matrimonio.

A differenza del planner, le figure del wedding stylist e del wedding designer si occupano nella loro attività quasi esclusivamente di aspetti legati all’estetica e all’armonia di stile del matrimonio.

Più nota del wedding stylist, c’è la figura del wedding designer, il cui core business è senz’altro legato a doppio filo con i concetti di bellezza e armonia, ma andando a sbirciare all’interno del significato stesso della parola designer, quest’ultimo si occupa di progetti creativi

con valenza non solo di tipo estetico ma anche funzionale. Detta in parole povere, il risultato del lavoro del designer dovrebbe avere anche una utilità pratica. Questo concetto, esteso al mondo del matrimonio, vede professionisti che realizzano anche vere e proprie situazioni architettoniche e strutturali.. naturalmente meravigliose.

Quindi il  Wedding Stylist di cosa si occupa?

Quando sentiamo parlare di stylist la mente corre verso il mondo della moda e della bellezza della persona, ma gli stessi concetti legati alla cura dell’estetica e dello stile possono essere applicati ragionevolmente anche al matrimonio.

Ve lo immaginate un matrimonio che manchi totalmente di coerenza nelle scelte? Di sicuro capita e a parere mio in questi casi l‘obiettivo non è stato raggiunto.

In qualità di wedding stylist la coerenza in ogni decisione a valenza estetica è necessaria, concetto che sono solita ripetere più e più volte alle mie coppie di sposi. Tutto parte dallo stile degli sposi, il loro stile autentico, che è il punto di partenza di ogni altra scelta.

Può sembrare molto semplice parlare del proprio stile o prendere decisioni che rientrino pienamente in esso, ma non è così. Non lo è in generale, perché quando siamo chiamati ad analizzare situazioni che ci toccano da vicino non abbiamo sempre completa lucidità, e non lo è quando si tratta del nostro matrimonio perché scendono in campo emozioni e desideri maturati negli anni e molto personali.

E’ per questo motivo che avere una guida anche nella fase di riordino delle proprie preferenze stilistiche è essenziale per arrivare alla coerenza e all’armonia di stile del proprio matrimonio.

Il mio approccio allo styling del matrimonio si basa su queste certezze: tutto parte dagli sposi e l’armonia come fine ultimo, raffinatezza sempre..

La vera armonia comprende stile e planning

Io ho una personalità incentrata sul planning, è una questione di attitudine, di inquadramento mentale. Sono una Planner da che ho memoria (anche se ho trascorsi nel mondo della finanza che pare un mondo molto distante ma non è proprio così).

Fin dall’inizio di questo percorso professionale come Planner e Stylist di matrimoni, ho capito che l’estetica era un fine inevitabile, un obiettivo da raggiungere.

Proprio come ci ricorda l’arch. Fuller nella frase che ho riportato. Il planning viene prima di tutto, risolve i problemi, trova soluzioni e comanda su ogni scelta e decisione, dal budget alla logistica, dalla scelta dei fornitori alla loro migliore gestione in team. Quello che ci riempie gli occhi però è la bellezza, è lei che rimane nei nostri ricordi.

Perciò anche se il concetto di armonia di stile è oramai chiaro, io che rivesto sia il ruolo di Planner che quello di Stylist non posso che pensare ad un’armonia ancor più grande, lo stile autentico dei miei sposi, in un equilibrio perfetto fra tecnica ed estetica.

Sono Natascia Zignani, wedding planner e stylist, se vuoi saperne di più sull’argomento contattami.

Vuoi sapere cosa posso fare per te? Take a look

Natascia Zignani Weddings

No Comments

Post A Comment